Chiù…

Su tutte le lucide vette
tremava un sospiro di vento:
squassavano le cavallette
finissimi sistri d’argento
(tintinni a invisibili porte
che forse non s’aprono più?…);
e c’era quel pianto di morte…
chiù…

~ G. Pascoli

3 Comments

  • Ehilà bentornato!

    Cmq a me il chiù mette allegria, mica “morte”… e sì che io sono pessimista, malinconico e triste per natura! Ma evidentemente c’è sempre chi è di più. 🙂

  • Ricordo di quando la nostra prof di lettere ce la lesse a scuola. L’ha decantata con una voce talmente triste e moribonda che ormai ogni volta che leggo la parola “chiu…” non riesco a non ripensare a lei e ad odiarla.

    Da allora per me questa poesia ha perso ogni attrattiva 😐

  • Stasera pensavo a te, a come stai, a cosa stai facendo.
    Cosi’ ho pensato di lasciarti un abbraccio a distanza.

Che ne pensi? :)